Réseau Syndical International de Solidarité et de Luttes


mercredi, 25 mai 2022

 
 

 

Campagna "Giustizia per i Curdi"

Da diverse settimane è in corso la campagna "Giustizia per i Curdi" per far rimuovere il PKK dalla lista delle organizzazioni terroristiche del Consiglio d’Europa. La campagna dura fino a ottobre 2022. L’obiettivo è quello di raccogliere 4 milioni di firme in tutta Europa. Per questo, il movimento curdo conta anche sui movimenti sociali europei e sulle organizzazioni di sinistra per raccogliere firme all’interno delle loro organizzazioni, nelle manifestazioni, negli eventi, ecc.

Questo ritiro è una questione importante, come sottolineato nel ricorso :

"Come parte della guerra globale al terrorismo, gli stati hanno usato l’etichetta "terrorista" come arma politica per delegittimare l’opposizione e sopprimere gli sforzi per i diritti umani e la libertà. Per esempio, l’elenco del PKK è stato usato dalla Turchia per giustificare gli attacchi ai curdi in tutto il mondo - dalle pratiche discriminatorie alle offensive militari. È stato usato per limitare la libertà di espressione e sopprimere le libertà civili ; ha portato alla messa al bando di partiti politici di opposizione, giornali, stazioni televisive, ecc. Leader politici, rappresentanti, parlamentari, sindaci eletti, giornalisti critici sono stati accusati di associazione con il terrorismo e imprigionati. Questa etichetta di terrorista ha messo a tacere le disuguaglianze endemiche e ha impedito di affrontare i problemi sociali ; è stata usata come motivo di guerra. L’Unione europea viene così usata per condonare gli attacchi dei regimi autoritari."

Per ulteriori informazioni sulla campagna : Web : www.justiceforkurds.info / E-Mail : info@justiceforkurds.info / Twitter : @Justice4_Kurds