Réseau Syndical International de Solidarité et de Luttes


mercredi, 28 juin 2017

 
 

 

| Itália | Ferroviários iniciam greve de 23 a 25/10 e integram Jornada de Outubro de Lutas da RSI

Accueil > Internacional > Europa > | Itália | Ferroviários iniciam greve de 23 a (...)

Ferroviários na Itália devem entrar em greve nos dias 23, 24 e 24 de outubro. Com esta paralisação, a categoria, mobilizada pela Cub Transporticom e a CAT (Coordenação Auto-organizada de Transporte), entra na Jornada de Outubro de Luta Internacional da RSI (Rede Sindical Internacional de Solidariedade e Lutas).

A adesão ao movimento internacional se dá diante de um cenário comum em todo o mundo. De estados capitalistas e oligarquias financeiras que sufocam a população com seus lucros destinados para empresários e bancários. Ataques contra direitos básicos da classe trabalhadora.

Os ferroviários também defendem a bandeira da democracia e contra a repressão e criminalização das lutas, consignas da Jornada de Outubro da RSI.

Confira abaixo a declaração [em inglês e italiano] da categoria :

ITALIAN RAILWAY WORKERS STRIKE AND ADHERENCE TO INTERNATIONAL STRUGGLE WEEK

"Cub Trasporti" italian Railway workers, together with CAT unions workers, will strike 23, 24 and 25 October 2015 and adhere to the INTERNATIONAL STRUGGLE WEEK proclaimed by the International Trade Union Network for Solidarity and struggle, against the policies of workers and resources exploitation, that are starving the people of around the world and destroying protection and rights, for the cynicism of big economic and financial oligarchies.

We also adhere to the mobilization to fight the repression of legitimate dissent that worldwide, affects democracy activists and free thinkers who do not yield to the regime’s arrogance.

· - The railway freight transport workers, will strike the day of 23 October

· - The railway passenger transport workers, will strike 24 hours from 21 of 24 \ 10 \ 2015 at 21 of the 25 \ 10 \ 2015

We strike against grueling pace of work and inhuman pension scheme, which provides pension rights beyond the average life expectancy, for many categories of railway workers.

We strike against the prospect of a new downward national work contract and the project of wild privatization of the sector FS, designed by the Italian government, which wants to cancel workers’ rights, destining to starvation wages, without protections.

We strike against the shameful agreements on representation, agreed from Italian companies and complicit unions, that allow only connive unions, that accept self-limitation of the right to strike, to represent workers in the jobs provided ; this measure will cancel democracy for workers and will destroy expression right and freedom to dissent.

We strike against the proposed cancellation of the right to strike made by the Italian Government, in agreement with the regime unions.

We strike for job security, in support of workers sanctioned and fired for their battles.

We strike against exploitation and precariousness of job rules, worsen by latest government measures ; we strike against public transport and essential public services privatization and dismantle.

We strike for our future.

CUB Trasporti (Italia)

ADESIONE A SETTIMANA DI MOBILITAZIONE INTERNAZIONALE

I Ferrovieri italiani della CUB trasporti aderiscono con lo sciopero nazionale del 23, 24 e 25 ottobre 2015, alla settimana di mobilitazione internazionale proclamata dalla Rete Solidale Internazionale, contro le politiche di sfruttamento dei lavoratori, delle persone e delle risorse che stanno affamando i popoli di tutto il mondo e distruggendo tutele e diritti, per il cinismo delle grandi oligarchie economiche e finanziarie.

Aderiamo anche per combattere la repressione del legittimo dissenso che in tutto il mondo colpisce gli attivisti democratici e i liberi pensatori che non si piegano all’arroganza del regime.

Lo sciopero è così articolato :

- I ferrovieri del trasporto merci, scioperano la giornata del 23 ottobre

- I ferrovieri del trasporto passeggeri, scioperano 24 ore dalle 21 del 24\10\2015 alle ore 21 del 25\10\2015,

Scioperiamo contro ritmi di lavoro massacranti e contro un regime pensionistico disumano che prevede il diritto alla pensione oltre l’aspettativa media di vita, per molte categorie di ferrovieri.

Scioperiamo contro la prospettiva dell’ennesimo CCNL di lavoro al ribasso (il quinto) ed il progetto di privatizzazione selvaggia del settore FS voluto dal Governo Italiano, che vuole cancellare i diritti dei ferrovieri, destinandoli a stipendi da fame, senza tutele.

Scioperiamo contro il disastro gestionale di NTV che svela il vero volto fallimentare delle Privatizzazioni, che minaccia il posto di lavoro di migliaia di dipendenti.

Scioperiamo contro i vergognosi accordi sulla Rappresentanza voluti da Industriali e sindacati conniventi, che consentono solo ai sindacati conniventi di rappresentare i lavoratori nei posti di lavoro a condizione di accettare l’autolimitazione del diritto di sciopero ; un accordo che cancella la democrazia sindacale e la libertà di espressione e di dissenso dei lavoratori.

Scioperiamo contro le proposte di cancellazione del diritto di sciopero avanzate dal Governo italiano, in accordo con i sindacati di regime.

Scioperiamo per la sicurezza del lavoro e delle lavorazioni e a sostegno dei ferrovieri sanzionati e licenziati nonostante le loro battaglie di civiltà.

Scioperiamo contro lo sfruttamento e la precarietà del mercato del lavoro, aggravati dalle ultime riforme nazionali ; contro la privatizzazione e lo smantellamento del trasporto pubblico e dei servizi pubblici essenziali, scioperiamo per riscattare il nostro futuro.

Sciopererà unitamente con noi anche il sindacato CAT.

Cub Trasporti